Vacanze in quel di Warmbad

Eccomi qua ritornato per parlarvi della mia breve ma intensa vacanza in quel di Warmbad. Come vi avevo già spiegato nell'articolo precedente proprio 3 giorni prima di partire mi son preso un bruttissimo virus che mi ha fatto rinviare la partenza di un giorno. Sono partito il martedì pomeriggio verso le 14:00 con destinazione le terme di Warmbad, paesino austriaco di montagna. Per la mia famiglia è un po' insolito andare in località di montagna perchè, ogni anno ad eccezione del 2008, siamo andati sempre al mare. All'inizio ero un po' perplesso su questa vacanza però mi son dovuto ricredere fin da subito. L'hotel era magnifico, le camere erano grandissime rispetto ad altri hotel in cui sono stato, c'era un bellissimo terrazzo dove ci si poteva rilassare la sera e il cibo, quando non eccedevano di spezie e verdure, era ottimo. La cosa, però, più comoda e funzionale era il tunnel che ti conduceva direttamente alle terme. Eh già, perchè c'era una pacchetto con l'albergo in cui era compreso l'accesso anche alle terme. La temperatura dell'acqua variava dai 32° ai 34°. Alle terme si stava molto bene nonostante l'estate si presentava come una delle più roventi che io abbia mai vissuto. L'entrata in piscina era perfetta, perchè c'era un sollevatore quindi mio papà con l'aiuto di un bagnino mi metteva sulla sedia e poi... "SPLASH" ci si rilassava e si nuotava nella piscina! Io mi divertivo un sacco ad andare, tenendomi a mio papà, nella bolla d'acqua che ciclicamente si ripeteva. In questa mia breve vacanza siamo riusciti a visitare la vicina Villaco che è davvero una bella cittadina. L'ultimo giorno abbiamo trascorso la mattinata proprio a Villach dove nel centro storico si svolgeva il festival degli artisti di strada ed è stato carino vedere i trampolieri vestiti con costumi d'epoca bizzarri, i giocolieri e alcune band che suonavano... Mi son divertito molto a guardare questi artisti che con la loro bravura intrattenevano il pubblico cittadino. Quindi siamo rientrati in albergo e, dopo aver pranzato, mi è capitato uno spiacevole inconveniente. Infatti ho avuto una colica renale molto forte e non vi dico il dolore che avevo e per questo son dovuto rientrare d'urgenza in Italia e trascorrere alcune ore in ospedale a San Daniele del Friuli dove mi hanno curato ed ho iniziato a stare meglio. Quindi ho finito le vacanze col botto e sono rientrato in un'Italia roventissima a causa del caldo africano che la avvolgeva! 

 

Scrivi commento

Commenti: 0