Festa a sorpresa dei 50 anni di mio papà

Eh sì, quest'anno mio papà ha varcato la soglia dei 50 anni lo scorso 14 novembre. Visto che era una ricorrenza così importante io e mia mamma con la complicità di alcuni nostri amici e dei vecchi amici della gioventù di mio padre, gli abbiamo organizzato una festa a sorpresa! Devo dire che non è stato per niente semplice perchè mia mamma ha dovuto fare le varie telefonate per organizzarla quando appunto mio papà non era a casa e doveva fare attenzione che non le scappasse nulla altrimenti "cascava l'asino"! Dato che il 14 novembre era un sabato e di solito io e la mia squadra ci alleniamo il pomeriggio, per rendere la sorpresa ancor più veritiera e far partecipare anche i miei compagni "falchetti", abbiamo deciso che la location perfetta per la festa sarebbe stata la palestra. La cosa complicata era però portare le cose  da mangiare senza che mio padre se ne accorgesse.. Allora dato che ogni sabato i papà durante l'allenamento escono e vanno a bere il caffè, quel giorno avrebbero allungato con qualche scusa il rientro in palestra. L'allenamento iniziava alle 16:30 e finiva eccezionalmente alle 18:00 in modo che per le 19 preparassimo il rinfresco e nel frattempo arrivassero i numerosi invitati. Verso le 18:45 erano arrivati tutti compresi gli amici di vecchia data di mio papà alcuni dei quali non vedeva da più di vent'anni! Ora c'era solo da fare la "fatidica telefonata", che consisteva nel chiamare un papà di quelli che erano a bere il caffè dicendo di rientrare immediatamente che i ragazzi in palestra erano al buio e che l'allenatore non riusciva a riaccendere le luci. Allora dopo qualche minuto li abbiamo visti arrivare. Mio papà tutto trafelato apre la porta e, in prima battuta noi ragazzi e le mamme gridiamo in coro "Auguriiiii!", poi dagli spogliatoi mio papà si vede travolgere da un gruppo di persone che sventagliava palloncini rossi e bianchi e cantava "Bottiglione, Paga il bottiglione...!". In quell'istante era così emozionato che anzichè fermarsi e salutare la massa di persone che gli andava incontro indietreggiava confuso ed emozionato come non mai. L'anima della festa sono stati gli amici di vecchia data perchè hanno creato la "Crono Woody Story" ovvero la storia di mio papà o Woody, soprannome che gli avevano loro affibbiato, da quando era ragazzo ad oggi ovviamente proiettando sul muro delle vignette divertenti e con uno speaker, Mupsi uno degli amici, che ti faceva sbellicare dalle risate. Devo ammettere che è stata una bella sorpresa quella che abbiamo fatto a mio papà, anche perchè non vedeva da molti anni alcuni amici e poi perchè così adesso che si sono rivisti tutti, si sono scambiati i numeri di cellulare e adesso non si perderanno più di vista.  Io sono rimasto soddisfatto di quello che abbiamo fatto perchè ho visto il mio papà davvero molto felice!

Scrivi commento

Commenti: 0