Il wheelchair hockey e i "Friul Falcons"

Il wheelchair hockey o hockey su carrozzina elettrica ha avuto origine in Olanda circa 20 anni fa, grazie ad un gruppo di giovani affetti da malattie neuromuscolari che, seguendo già da tempo discipline, volevano rendersi anche loro protagonisti di uno sporta adatto alle loro particolari esigenze. Già da diversi anni è uno sport praticato in molti paesi europei ed anche negli U.S.A., Canada ed Oceania. In Italia questo sport è arrivato nel 1991, per iniziativa del Gruppo giovani della U.I.L.D.M (Unione Italiana Lotta alla Distrofia Muscolare). 

L'Hockey su carrozzina è l'unico sport praticabile da chi ha una ridotta mobilità a causa di malattie neuromuscolari ed è adatto sia a ragazzi che riescono a colpire la pallina utilizzando la forza del braccio, tramite una mazza in materiale plastico,

che a ragazzi che riescono a impiegare la propria forza unicamente per azionare il comando della carrozzina, sulle cui pedane viene applicato uno strumento (stick) che permette di indirizzare la palla.

Il campo da gioco è quello da pallacanestro opportunamente adattato. Le squadre sono composte da cinque giocatori e in molti casi sono miste (maschi e femmine insieme) che si muovono utilizzando carrozzine elettriche. In Italia il primo campionato nazionale si è svolto nel 1996 e oggi questo sport è praticato da oltre 350 tesserati che aderiscono alla F.I.W.H. (Federazione Italiana Wheelchair Hockey). Negli ultimi anni i play off si sono svolti a Lignano una località balneare vicino a Udine.

 

  

E dopo questa interminabile spiegazione sull'hockey, veniamo ora alla mia esperienza da giocatore... 

 

Ho iniziato a giocare a hockey nel lontano maggio 2010 con la prima squadra del Friuli Venezia Giulia, i Madracs. Fin da subito mi sono appassionato a questo avvincente sport. Sono una mazza e finora ho giocato con il numero 10 come i miei idoli Totò Di Natale e Francesco Totti! Pur non avendo molta forza, ho un buon controllo della pallina e fantasia nel gioco che mi hanno permesso di segnare circa 40 goal!

Quando sono in campo mi prende l’adrenalina e sono al settimo cielo se riesco a dare un contributo valido alla squadra arrivando, magari, a centrare la porta avversaria!

 


Da pochi mesi è nata la seconda squadra di Wheelchair Hockey del Friuli Venezia Giulia: I Friul Falcons (i falchi friulani) la mia nuova squadra!

Un’altra avventura iniziata…

LA ROSA DEI FRIUL FALCONS AL COMPLETO!
LA ROSA DEI FRIUL FALCONS AL COMPLETO!